Gli Sbandieratori e le Tamburine dello Stato di Diano (Teggiano) protagonisti ai Giochi di Carnasciale a Firenze

17058315332_f7cfee5db0_b
La pioggia che ha condizionato i Giochi di Carnasciale a Firenze non ha fatto passare in secondo piano la presenza, sulle rive dell’Arno, degli Sbandieratori e delle Tamburine dello Stato di Diano invitati all’interno di una manifestazione che prende spunto dai tornei e i duelli che si svolgevano a Firenze nel tardo Medioevo e nel primo Rinascimento. Il gruppo composto da 16 persone, accompagnato da Flaminia Giardullo, che ha rappresentato a Firenze la Pro Loco di Teggiano, si è fatto notare per la bravura e la simpatia ha strappato applausi a scena aperta dal numerosissimo pubblico accorso da ogni parte d’Italia per assistere ad una manifestazione tra le più importanti realizzate sul territorio nazionale.
“I nostri Sbandieratori e le nostre Tamburine rappresentano, ormai, un patrimonio importante non soltanto per la Pro Loco, bensì per la nostra comunità- riferisce il segretario della Pro Loco, l’avvocato Conantonio D’Elia – Grazie al lavoro svolto in tutti questi anni, infatti, in un rapporto di continuità, la Pro Loco ha investito nella produzione di attività e nella formazione di risorse che possono rappresentare un valore fortemente aggiunto al nostro patrimonio culturale. L’aver registrato anche in Toscana un successo della nostra organizzazione non può, ovviamente, che farci enorme piacere
articolo originale su http://www.ondanews.it/gli-sbandieratori-e-le-tamburine-della-pro-loco-di-teggiano-protagonisti-ai-giochi-di-carnasciale-a-firenze/

Meravuigliosi e Bravi! Un sentito ringraziamento a Flaminia e a tutti gli amici di Teggiano da parte dell’organizzazione de I Giochi di Carnasciale.

Gianluca Cecchini

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>